La voce dello chef pizzaiolo Antonino Esposito  si è unita a quella dei giovanissimi dell’associazione “MaBasta”. Un coro, per dire no al bullismo. E per offrire aiuto agli studenti che sono vittime di comportamenti aggressivi e violenti, ai loro genitori, ai loro insegnanti, e anche ai bulli, affinché comprendano la gravità delle loro azioni e inizino un percorso di terapia, con il supporto di specialisti.
Antonino Esposito ha accettato con entusiasmo l’invito rivoltogli dagli studenti dell’Istituto Galileo Galilei di Lecce, che nel 2016 hanno fondato l’associazione Mabasta (Movimento Anti Bullismo, Animato da STudenti Adolescenti), e avviato la campagna social #Mabasta, coinvolgendo personaggi famosi della tv, del cinema, dello spettacolo e della cultura.
Attraverso un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, e sul suo canale YouTube, Antonino Esposito, dall’Acqu’e Sale, il suo locale, nel porto di Marina Piccola, a Sorrento, ha lanciato un appello ai giovanissimi.
“Sono padre di tre bambini, e la tematica del bullismo mi tocca moltissimo – ha detto – Abbiate coraggio di chiedere aiuto ai vostri genitori e ai vostri insegnanti. E se siete stati spettatori di episodi di bullismo, non fate finta di niente, perché questi epodi possono degenerare e fare davvero tanto male. Mò basta. Anzi, Mabasta”.

Ufficio Stampa Antonino Esposito
a cura dell’Ago Press
Contatti Luigi D’Alise
Tel. 0818074254 – 3351851384
Mail antoninoesposito@agopress.it
Web www.antoninoesposito.it
Fb www.facebook.com/antonino.esposito.pizza.chef
Tw www.twitter.com/esposito_chef

Lascia un commento

Scrivi e premi Invio per effettuare una ricerca